+7.5% di turisti in arrivo in Thailandia nel 2018

0
2773

22.

Turismo Thailandia 2018

“Siamo molto contenti dei risultati dell’ultimo quadrimestre 2018. L’obiettivo dei 35 milioni di visitatori può essere raggiunto anche quest’anno. Questo è il risultato della cooperazione e creatività dell’intero sistema del settore turistico thailandese, che rimane il nostro settore principale per la creazione di posti di lavoro, distribuzione di ricchezza a livello nazionale, e che contribuisce alla preservazione della cultura, della tradizione e dell’ambiente”, dice il Governatore della TAT Yuthasak Supasorn.

Riassunto: Tutte le regioni sono in crescita tranne il Medio Oriente e l’Oceania. Vistitari dall’Est asiatico hanno raggiunto i 23.62 milioni (+9.21%), Europa 5.91 milioni (+4.03%), le Americhe 1.41 milioni (+3.70%), Asia del Sud 1.77 milioni (+11.32%), Oceania 838,713 (-1.40%), il Medio Oriente 683,420 (-6.24%), e Africa 174,565 (+9.63%).

Est asiatico: Gli arrivi dai paesi dell’Est asiatico compongono la parte più grossa del mercato: un totale di 23.62 milioni (cioè il 68% del totale). Oltre alla Cina (9.69 milioni), gli altri paesi con il maggior numero di turisti sono Malesia (3.56 milioni), Corea del Sud (1.62 milioni), Laos (1.59 milioni) e Giappone (1.50 milioni).

I paesi dell’ASEAN hanno generato oltre 9.17 milioni di arrivi, con crescita della Malesia (+15.52%), le Filippine (+12.63%), Indonesia (+11.52%), Vietnam (+10.18%), Cambogia (+4.59%), Laos (+4.48%), Singapore (+3.73%), e Birmania (+0.68%). Solo il Brunei in leggera discesa (-3.89%).

Europa: i visitatori europei sono aumentati del 4.03% per un totale di 5.91 milioni. La Russia ha mantenuto il suo titolo di maggior affluenza dall’Europa con 1.26 milioni di arrivi,+10.33%. Il Regno Unito si piazza al secondo posto con un totale di 877,502, seguito dalla Germania 789,150, +4.46%, e Francia 677,579,+1.46%.

Altri paesi europei: In crescita anche gli arrivi dall’Est Europa (+9.22%), Austria (+12.08%), paesi Bassi (+6.41%), Italia (+6.17%), Danimarca (+4.25%), Finlandia (+2.22%), Belgio (+1.84%), e Spagna (+1.32%).

Le Americhe: Arrivi in crescita del 3.70% con 1.41 milioni. Il mercato principale, gli USA, in crescita del 6.37% con 993,631. Arrivi dal Canada in crescita del 7.18% con 245,227.

Asia del Sud: Arrivi in grande crescita, +11.32% con 1.77 milioni. L’India al primo posto con un +12.03% a 1.42 milioni. Altri paesi in crescita sono il Nepal (+27.63%), Bangladesh (+8.21%), Sri Lanka (+2.81%), e Pakistan (+2.70%).

Oceania: Gli arrivi dall’Oceania sono diminuiti del 1.40% con 838,713 visitatori. Australian visitors declined by 1.61% to 728,720. Arrivals from New Zealand declined by 0.23% to 106,378.

Medio Oriente: Gli arrivi dagli emirati sono in calo del 7.16% con 117,162. Gli arrivi dall’Arabia Saudita sono scesi del 18.99% con 26,075. Nonostante ciò, alcuni mercati come il Kuwait (+2.74%) hanno mostrato buoni risultati.

Africa: Gli arrivi dall’Africa sono cresciuti del 9.63% con 174,565, principalmente composti da turisti del Sud Africa (86,509).

Continua

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.