32.

Tempio Thammikarat, Ayutthaya. Foto di Diego Delso.
Tempio Thammikarat, Ayutthaya. Foto di Diego Delso.

Il regno di Ayutthaya subì negli anni diversi attacchi da parte del vicino regno della Birmania, finché nel 1767 le armate nemiche riuscirono ad entrare in città devastandola e distruggendo gran parte dei templi e delle statue originali del Buddha, mozzandone testa e piedi in segno di sopraffazione sul popolo siamese. Ayutthaya perì, e sebbene il regno si riprese presto dal duro colpo, non così fu per la sua capitale, che perse il suo status a favore di Thonburi prima e Bangkok poi. Qui venne costruita una copia del palazzo distrutto ad Ayutthaya: si tratta dello splendido Grande Palazzo.

Le rovine della città antica sono state definite dall’Unesco patrimonio dell’umanità nel 1991; il restauro del sito è continuo ed ha raggiunto notevoli progressi nel corso degli anni. Molte delle statue oggi visibili all’interno del parco sono copie artigianali di quelle originali o sono in parte ricostruite, altre sono rimaste esposte benché danneggiate.

Per godere delle incantevoli bellezze del Parco Storico di Ayutthaya si può scegliere tra un’escursione a piedi ed una in bicicletta – offerte a noleggio ad un costo davvero irrisorio, utili per esplorare una zona di 15 Km2 in totale libertà. L’ingresso al parco ha il quasi simbolico prezzo di 1€ e il sito è accessibile dalle 8:00 del mattino sino al tardo pomeriggio.

Qui il tempio più famoso ed importante dell’area, e che non bisogna assolutamente perdere, è il Wat Phra Si Sanphet, a sud dell’antico Palazzo Reale, luogo di antiche cerimonie; si tratta di una struttura sacra che anticamente custodiva una statua del Buddha di ben 16 metri e ricoperta da 250 chilogrammi d’oro, saccheggiata e successivamente fusa dai conquistatori birmani. I tre Chedi (monumenti sacri) di questo tempio, al cui interno si dice vi siano le ceneri di tre sovrani storici ed alcune reliquie del Buddha, sono una vera e propria icona del parco storico. Nelle vicinanze si trova il Wihan Phra Mongkhon Bophit, dove è situata una famosa ed imponente statua quattrocentesca del Buddha seduto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.