Chumpon. Foto di Chaiyathat
Chumpon. Foto di Chaiyathat

Nota ai più come punto d’imbarco per raggiungere l’isola di Ko Tao, la provincia e l’omonima città di Chumpon, nel Sud della Thailandia, è molto di più. Soggiornare nella ridente cittadina, classificata dalla legislazione thailandese come “città minore”, sarà infatti un’opportunità da non sprecare per il visitatore. Qui potrete assaggiare cibo locale a base prevalentemente di pesce fresco pescato nel mare adiacente al mercato, molto rinomato e di ottima qualità, ma potrete anche rilassarvi e godere della splendida spiaggia, che ha nella vastità e nello spazio libero i suoi punti di forza.

Chumpon. Foto di Heinrich Damm
Chumpon. Foto di Heinrich Damm

Molti turisti conoscono questo lido solo come punto di partenza per raggiungere le isole limitrofe, più inserite nel mainstream del turismo thailandese, e raramente si soffermano in città, perdendosi uno spettacolo da non sottovalutare, ma allo stesso tempo lasciando più spazio a chi invece fa la più oculata scelta di godersi questa bella spiaggia.

Arrivati in città si entrerà subito in contatto con la cultura e le tradizioni – anche e soprattutto gastronomiche – del luogo, che fanno del sud della Thailandia quasi uno stato a sé stante differenziato da tutto il resto de paese. Molto caratteristiche a livello di flora, e rilevanti a livello economico, sono le coltivazioni di palme da cocco – abbastanza tipiche – e di caffè varietà Robusta, che rendono la provincia uno dei maggiori, se non il maggiore, esportatore thailandese dei pregiati chicchi.

La città di Chumpon è un tipico centro abitato del sud che conta circa 30.000 abitanti, situato a circa 15 km dalla costa. Ovviamente, l’attrazione maggiore della provincia non è questa piccola cittadina – che vale comunque la pena visitare –, ma è rappresentata dai 220 km di costa tutti da scoprire. Per fare ciò, la città può essere una valida alleata, se sfruttata come campo base da cui far partire le esplorazioni. Una delle poche ma rilevanti attrazioni della cittadina è il Museo Nazionale di Chumpon.

Oltre alle isole, che sono molte e bellissime in questa provincia, va sottolineata la presenza sulla costa di numerose grotte di interesse turistico.

Come orientarsi

Chumphon.
Chumphon.

La città – come detto – è piccola, quindi orientarsi non sarà difficile. Per localizzarla nel panorama della Thailandia sappiate che si trova nel sud dello stato, e dista 450 km da Bangkok e 180 km da Surat Thani. La stazione dei treni è situata nella zona nord dell’abitato, sulla Route 3180, mentre ancora più a nord, sulla Route 3210, si trova l’aeroporto. Sportelli bancomat sono disseminati in tutta la città, anche se non sono molto numerosi.

Sempre nella zona nord si potrà trovare il centro d’accoglienza per i turisti, dove poter trovare mappe e brochure informative riguardo la provincia e le sue bellezze e attrazioni, naturali e non. Accanto al centro turistico troverete inoltre la stazione di polizia. Le scelte per le cure mediche a Chumpon sono molteplici, a differenza di altre località. Sono infatti presenti due ospedali, il Virat Sin Hospital e il Chumphon Khet Udomsakdi Hospital, il secondo più grande e situato nell’estremo est della cittadina, subito dopo gli impianti sportivi, tra cui menzioniamo lo stadio provinciale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.