Coronavirus, 42 contagi, nuove misure da domani

Il Ministero della Salute Pubblica ha confermato oggi un nuovo contagio da coronavirus COVID-19, portando il totale nazionale della Thailandia a 42. Un annuncio del ministero indica il coronavirus come “pericolosa malattia trasmissibile” entrerà in vigore domani, rafforzando la capacità delle autorità di combattere la diffusione del virus.

Sukhum Kanchanaphimai, segretario permanente del ministero, riporta che il più recente caso è un venditore di 21 anni, il cui lavoro lo ha esposto ai turisti stranieri. (NOTA: Thai PBS World riferisce che il nuovo paziente è una guida turistica, recentemente di ritorno dalla Corea del Sud).

La Thailandia non ha ancora avuto una vittima a causa del virus, e 28 pazienti, più di due terzi, sono guariti, mentre 14 sono in cura in ospedale.

L’annuncio, firmato dal ministro della Salute pubblica Anutin Charnvirakul, si basa sulle disposizioni delle sezioni 5 e 6 della legge sulle malattie trasmissibili ed è stato pubblicato stamattina sulla Royal Gazette. Il Comitato nazionale per le malattie trasmissibili aveva già accettato di inserire la Covid-19 tra le malattie trasmissibili pericolose, per consentire alle autorità sanitarie di rispondere più prontamente per contenere l’epidemia.

Nuove misure per contenere il coronavirus

Tra le altre misure, la nuova designazione autorizza i funzionari a ordinare alle persone sospettate di essere infette di sottoporsi al trattamento e di metterle in quarantena, e a chiudere le sedi colpite dal virus.

Il ministero inizierà a distribuire maschere per il viso gratuitamente da lunedì, fornendo 100.000 pezzi al giorno, o un massimo di tre per persona. Saranno distribuite presso il complesso del ministero a Nonthaburi, appena a nord di Bangkok.

Provvedimenti contro chi aumenta i prezzi

Ieri un venditore è stato accusato di vendere maschere a prezzi maggiorati durante un controllo dei negozi del Complesso governativo. La venditrice ha ammesso di aver venduto le maschere a 100 baht per un pacchetto di cinque, ma ha detto che il costo era alto e che non poteva venderle a meno.

Le maschere facciali e il gel igienizzante per le mani sono ora classificati come merce a prezzo controllato, dopo che la domanda è salita alle stelle nelle ultime settimane. Chi viene giudicato colpevole di un eccesso di prezzo rischia una multa fino a 140.000 baht e/o una pena detentiva fino a sette anni.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!