alcohol Birra thailandia

La giunta militare ha avvisato che intende rinforzare le misure regolatorie per la promozione e pubblicizzazione dei prodotti alcolici, con una mossa che interesserà migliaia di attività lungo tutto il territorio nazionale thailandese.

Un esempio di pubblicità di alcolici accettabile, deve mostrare un avviso per la salute sopra all’immagine ritraente persone che stanno consumando alcohol; ed inoltre avere un box arancione in basso a sinistra dove viene mostrata la marca dell’alcolico.

I dettagli sulla legge, che è alquanto vaga e aperta ad interpretazioni, sono forniti a seguito. Le istruzioni riportate qui sotto sono state consegnate a CityNews e a circa altri 30 hotel e membri del settore che sono stati invitati alla riunione di ieri dal Chiang Mai Provincial Public Health Office presso il Tarin Hotel. L’intento della riunione era quello di chiarire le vari sfumature della legge ed avvertire del suo rafforzamento immediato.

“Sono qui per aiutarvi a capire la legge”, ha detto il Tenente in Seconda Taweesak Jintajiranan. “Questa legge è entrata in vigore a causa del continuo aumentare del costo che l’alcohol produce per questa nazione. Gli incidenti ricollegabili all’alcohol sono aumentati significativamente degli ultimi anni, e mentre il governo incassa 70 miliardi di Baht dalle tasse sugli alcolici, allo stesso tempo spende 150 miliardi di Baht per sistemare le situazioni spiacevoli generate dall’abuso di alcolici”.

Chang Beer Girls
Chang Beer Girls

Ha poi proseguito nella spiegazione della legge:

Nel rispetto delle nuove regole tutti i prodotti alcolici devono mostrare degli avvisi per la salute, la vendita è vietata a tutti i minori di 20 anni, e tutte le iniziative che promuovono l’ido di alcolici – come gli happy hours, secchielli-cocktails e le “beer girls” – sono vietati.

Bere alcolici è vietato dopo mezzanotte in bar e ristoranti, anche se le vendite sono terminate; i bicchieri, i posaceneri e altri oggetti nel locale non possono raffigurare nessun logo di prodotti alcolici; i bar non potranno esporre e decorare il locale con posters o bottiglie – anche vecchie – raffiguranti loghi di prodotti alcolici.

Lo staff del bar non può indossare magliette raffiguranti marche di alcolici ed è illegale promuovere eventi come degustazioni di birra o vino. Loghi o marchi degli alcolici – o anche immagini che rappresentano una determinata marca, come la testa del cervo per il Benmore o una stella rossa per l’Heineken – non possono essere esposti allo scopo di promuovere o pubblicizzare prodotti alcolici.

Anche promuovere l’alcohol a voce è illegale, quindi se un cliente chiede al cameriere una raccomandazione/consiglio su un particolare tipo di birra o vino, ed esso risponde, in quel momento sta infrangendo la legge. Inoltre, tutte le fotografie stampate su giornali o riviste devono avere i loghi degli alcolici offuscati, in maniera da non essere visibili.

Gli Ufficiali hanno anche confermato che saranno irrigidite anche le regole riguardanti la pubblicizzazione di prodotti alcolici. Questo avrà un grande impatto per marchi come Citylife, CityNow! e Spoon & Fork, che si basano su pubblicitá nelle aree degli hotel e luoghi d’intrattenimento.

Le autorità stanno utilizzando una legge che già esisteva, la Alcohol Control Act del 2008. Essa era stata introdotta con l’intenzione di ridurre il consumo di alcolici, ma, mentre alcune parti di essa erano già effettive da anni, altri punti minori venivano ignorati dalle autorità, almeno finora.

Sostanzialmente, qualsiasi tipo di promozione di prodotti alcolici è diventata illegale. A seguito la descrizione della legge, in parte già in vigore, ma che da ora verrà completamente fatta osservare in tutto il paese:

Brindisi a Bangkok.
Brindisi a Bangkok.

Produttori e importatori di alcohol

– Tutte le scatole contenenti bevande alcoliche devono riportare dei avvisi per la salute approvati dal governo e la lista degli ingredienti. Deve essere ben chiaro dal contenitore che si tratta di un prodotto alcolico.

– I consumatori non possono bere belle seguenti aree: templi e aree religiose (a meno che l’alcohol non faccia parte della funzione religiosa), aree pubbliche appartenenti al governo (eccetto le arre private all’interno di esse), strutture governative (esclusi club, aree speciali adibite al commercio e residenze private, o durante eventi speciali), all’interno dei centri educativi (esclusi i dormitori, feste e club, o i centri educativi che insegnano la lavorazione di alcohol), are di servizio, parchi pubblici, e qualsiasi altra aree che il governo decida in un qualsiasi momento futuro.

– La vendita di alcohol è vietata durante le feste religiose, come il Makhabucha, Visakabucha, Asarahabucha e il Khao Pansa, ad eccezione degli hotel, per garantire la promozione del durismo e stimolare l’economia.

– La vendita di alcohol è vietata a chiunque al di sotto dei 20 anni compiuti, o chiunque sua evidentemente ubriaco.

– La vendita di alcohol è vietata tramite macchine automatiche, come la vendita in posizione non ben definita (no bar o venditori ambulanti); ed inoltre la promozione, l’offerta, la raccolta punti, giochi di fortuna con premi alcolici o in omaggio sono vietati.

Pubblicità

– Non sono permesse immagini di bevande alcoliche, incluse fotografie, loghi, marchi in qualsivoglia lingua che incitano il pubblico a consumare alcolici.

– In televisione, film, video, altri formati elettronici e tutti i mezzi che utilizzano le immagini, i loghi non devono essere più grandi del 5% dello spazio pubblicitario. Il lasso di tempo in cui il logo è visibile non può superare il 5% della durata della pubblicità e non oltre i 2 secondi. La pubblicizzazione può avvenire solamente tra le 22:00 e le 05:00, e i marchi possono essere mostrati solo alla fine della pubblicità.

– Per quanto riguarda i mezzi stampati, i loghi non devono essere più grandi del 5% dello spazio pubblicitario, e non possono essere stampati sulla copertina o sul retro della pubblicazione, e nemmeno nella pagina centrale.

– Per gli altri mezzi (siti internet),i loghi non devono essere più grandi del 3% dello spazio pubblicitario.

Tutte le pubblicità devono includere uno dei 5 messaggi approvati dal governo: l’alcohol può causare il cancro, l’alcohol può ridurre le capacità sessuali, l’alcohol può causare paralisi o morte, l’alcohol è causa di crimini e discussioni, l’alcohol danneggia le famiglie e la società.

In televisione, film, video, altri formati elettronici e tutti i mezzi che utilizzano le immagini: il suono e i testi devono essere perfettamente chiari in ogni sillaba e non possono durare più di due secondi. Nelle versioni testuali, andrà usato il carattere “Thai Angsana New Bold” o similare, su sfondo bianco o nero. Il testo non può essere più piccolo di un terzo della banda di sfondo, che deve essere chiaramente distinguibile dagli altri colori contenuti nello spazio pubblicitario, e ricoprire tutta la parte superiore di esso. Lo stesso vale per i mezzi stampati.

Bottiglie di SangSom.
Bottiglie di SangSom.

Diritti degli Ufficiali Ispettori

– Gli Ufficiali possono accedere ai locali dei produttori o importatori durante gli orari di lavoro per ispezionare i locali ed i veicoli.

– Possono confiscare prodotti alcolici non in regola con la legge in vigore.

– Possono citare e/o convocare persone e/o prove a giudizio.

– Devono mostrare un documento identificativo ogni volta.

– I membri di organizzazioni pubbliche devono assistere gli ispettori.

Punizioni

Le multe variano dai 2 500 Baht per la non-cooperazione, fino ai 500 000 Baht in caso una compagnia promuove o pubblicizza illegalmente prodotti alcolici. Ci sono inoltre pene fino a sei mesi di reclusione per altre offese.

Dopo la riunione alcuni partecipanti hanno chiesto chiarimenti sulla legge, di seguito alcuni dettagli di rilievo forniti dal Tenente in Seconda Taweesak:

Se si sta vestendo una maglietta che raffigura un logo di un alcolico, ed allo stesso tempo si sta lavorando in un bar, questa viene considerata pubblicità, ed è quindi illegale. Taweesak ha also suggerito ai giornali e televisioni di chiedere ai negozi di smettere di vendere quel tipo di magliette.

Bere alcolici è vietato inoltre in auto, mentre si guida la bicicletta o dopo mezzanotte.