22.

Chang Beer Girls
Chang Beer Girls

Ha poi proseguito nella spiegazione della legge:

Nel rispetto delle nuove regole tutti i prodotti alcolici devono mostrare degli avvisi per la salute, la vendita è vietata a tutti i minori di 20 anni, e tutte le iniziative che promuovono l’ido di alcolici – come gli happy hours, secchielli-cocktails e le “beer girls” – sono vietati.

Bere alcolici è vietato dopo mezzanotte in bar e ristoranti, anche se le vendite sono terminate; i bicchieri, i posaceneri e altri oggetti nel locale non possono raffigurare nessun logo di prodotti alcolici; i bar non potranno esporre e decorare il locale con posters o bottiglie – anche vecchie – raffiguranti loghi di prodotti alcolici.

Lo staff del bar non può indossare magliette raffiguranti marche di alcolici ed è illegale promuovere eventi come degustazioni di birra o vino. Loghi o marchi degli alcolici – o anche immagini che rappresentano una determinata marca, come la testa del cervo per il Benmore o una stella rossa per l’Heineken – non possono essere esposti allo scopo di promuovere o pubblicizzare prodotti alcolici.

Anche promuovere l’alcohol a voce è illegale, quindi se un cliente chiede al cameriere una raccomandazione/consiglio su un particolare tipo di birra o vino, ed esso risponde, in quel momento sta infrangendo la legge. Inoltre, tutte le fotografie stampate su giornali o riviste devono avere i loghi degli alcolici offuscati, in maniera da non essere visibili.

Gli Ufficiali hanno anche confermato che saranno irrigidite anche le regole riguardanti la pubblicizzazione di prodotti alcolici. Questo avrà un grande impatto per marchi come Citylife, CityNow! e Spoon & Fork, che si basano su pubblicitá nelle aree degli hotel e luoghi d’intrattenimento.

1 commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.