Il massaggio thailandese potrebbe entrare nel patrimonio dell'UNESCO

Il rituale del massaggio thailandese potrebbe presto essere aggiunto alla prestigiosa lista del patrimonio dell’UNESCO. Se hai mai camminato per le strade del regno, sarai stato accolto con inviti per “massaaaaage!”

Dalle lussuose terme di Bangkok ai negozi lungo le strade di Pattaya e Koh Samui, il “nuad Thai”, o massaggio thailandese, è ovunque. Un’ora di questa specialità può costare anche solo 5 dollari o molto di più nei centri termali specializzati ospitati da molti degli hotel di alta fascia del paese.

Ora, potrebbe presto essere aggiunto alla lista del “Patrimonio Culturale Immateriale” dell’UNESCO quando l’organizzazione si riunirà a Bogotà nel corso di questa settimana.

Krairath Chantrasri, 40 anni, che insegna massaggi alla Reclining Buddha School nel famoso tempio Wat Pho di Bangkok, aiuta migliaia di studenti thailandesi e stranieri che ogni anno raggiungono il centro.

“Sono la continuazione della nostra conoscenza collettiva”.

— Scopri tutto sul massaggio tradizionale Thailandese —

Il massaggio thailandese o “Thai yoga massage” è un sistema di guarigione tradizionale che combina agopressione, principi ayurvedici indiani e posture yoga assistite. L’idea di Shen-lines dette anche Energy-Lines è stata usata per la prima volta nel “Thaiyoga Massage”. Questi sono simili ai nadis secondo la filosofia dello yoga di Gorakhnath. – Wikipedia

A Wat Pho e in tutto il paese, i tirocinanti imparano un catalogo di mosse mirate all’agopuntura, punti nervosi e punti muscolari con pollici, gomiti, ginocchia e piedi, combinati con distese profonde e contorsioni.

Come il ‘kung fu’ in Cina, si dice che medici e monaci abbiano portato questi metodi 2.500 anni fa dall’India alla Thailandia, tramandando segreti da maestro a discepolo nei templi, e più tardi all’interno delle famiglie.

Il massaggio thailandese ha preso veramente piede nel 1962, grazie alla creazione della famosa scuola Wat Pho, che ha formato più di 200.000 massaggiatori, che ora praticano in 145 paesi.

La direttrice della scuola Preeda Tangtrongchitr dice: “Per molte persone disabili o indebitate, questo lavoro è un’opportunità perché non richiede materiale, ma solo mani e conoscenze”.

I terapisti di una spa di alto livello possono caricare anche 100 dollari all’ora in Thailandia, due o tre volte di più che a Londra, New York o Hong Kong, dove il massaggio thailandese è in piena espansione.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!