22.

Sinxay a Khon Kaen. Foto di Peter4940.
Sinxay 2 a Khon Kaen. Foto di Peter4940.

Una di queste attrazioni è il Wat Nong Wang, un tempio reale disposto su 9 diversi livelli, a sud dello splendido lago Buengk Aenn Akhon, il quale copre una superficie di 100 ettari, perfetto per rifugiarsi in cerca di pace, tranquillità ed un po’ d’aria fresca. Il tempio custodisce alcune reliquie del Buddha ed uno stupa di immenso splendore e rilevanza storica; salendo all’ultimo dei nove livelli si può inoltre godere di una vista straordinaria.

In città si può fare tappa al Khon Kaen National Museum, nei pressi dell’Università, dove ammirare vasellame, ceramica dipinta di finissima fattura, utensili ed altri numerosi reperti di epoca preistorica, molti dei quali recuperati dal sito archeologico di Ban Chiang. La collezione del museo offre un percorso che porta alla scoperta della storia e della geografia dell’Isan, accompagnato da informazioni in lingua inglese ed una sezione dedicata alla cultura Dvaravati.

Più piccolo e modesto del museo nazionale è il Khon Kaen City Museum, conosciuto anche come Hong Mun Mang, che vale comunque la pena visitare per conoscere a fondo la storia di Khon Kaen dall’era preistorica alla sua fondazione fino ai tempi attuali. La struttura è stata completata nel 2003, ed è davvero interessante il modo in cui l’esposizione è stata curata.

A soli 30 km da Khon Kaen si trova il Wat Chai Si, un tempio rurale di fama nazionale costruito nell’ultima metà dell’800 e rinomato per gli affreschi sulle pareti, sia interne che esterne, a carattere religioso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.