Koh Chang. Foto di Toey19863.
Koh Chang. Foto di Toey19863.

11.

Seconda isola della Thailandia per estensione, Ko Chang – le cui bianche spiagge sono diventate l’alternativa perfetta a mete più affollate e costose come Ko Samui o Phuket – sorge nel Golfo della Thailandia e mantiene ancora oggi il suo fascino di territorio selvaggio. Il distretto di Ko Chang, di cui fa parte insieme ad alcune isole minori, appartiene alla provincia di Trat nella regione della Thailandia dell’Est, al confine con la Cambogia. Ko Chang è conosciuta anche con il nome di “Isola dell’Elefante” per la sua forma che dall’alto ricorderebbe appunto la testa di un elefante, o forse a causa di una leggenda locale che racconta di una elefantessa che cercava di tornare a nuoto sulla terraferma con i suoi tre piccoli. La leggenda narra che questi ultimi non riuscirono a giungere a destinazione, annegando lungo il tragitto e venendo in seguito trasformati in tre scogli che si vedono ancora al largo della costa settentrionale.

L’isola di Ko Chang è considerata uno dei luoghi ancora incontaminati della Thailandia, con il suo parco nazionale ricco di fauna marina e con una superficie ricoperta all’80% da folta vegetazione pluviale: la maggior parte del suo territorio infatti, che si estende su una superficie di quasi 220 km quadrati, è ricoperto da folte foreste all’interno delle quali vivono diverse specie animali tipiche di questa parte dell’Asia, tra cui numerosi rettili, molteplici specie di volatili e i simpatici macachi.

Il turismo è una risorsa abbastanza recente sull’isola di Ko Chang, che fino a non molti anni fa era meta preferita da pochi e selezionati viaggiatori perlopiù in cerca di avventura e senza troppe pretese, che si inoltravano in un paesaggio ancora pressoché incontaminato dal progresso. Solo un paio d’anni dopo – verso il 1990 – l’aumento del flusso di turisti ha toccato anche l’isola, che cominciò ad essere conosciuta, apprezzata e sempre più frequentemente visitata. Questo ha portato al suo sviluppo in senso turistico e alla sua immagine odierna, quella cioè di un’isola capace di offrire tutti i comfort ai propri visitatori grazie alla costruzione continua di nuovi alberghi, ristoranti, locali e resort. Infatti, sull’isola si trovano alloggi a 5 stelle e piccoli bungalow sulle rive del mare, così da offrire una sistemazione adeguata ad ogni tipo di viaggiatore.

Indietro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.