Fase 2 inizierà domenica

La fase 2 dell’allentamento delle misure per prevenire la diffusione del Covid-19 entrerà in vigore a livello nazionale domenica e ci vorranno 14 giorni per valutare se le fasi successive, compresa la riapertura dei grandi magazzini, potranno procedere o meno.

Il governo prevede di impiegare due mesi per valutare le ramificazioni delle quattro fasi di allentamento delle restrizioni per il controllo della malattia prima di prendere una decisione sulla possibilità di una riapertura completa.

Una valutazione di ciascuna fase sarà effettuata dopo 14 giorni. Se il numero di nuove infezioni giornaliere rimane basso nei 14 giorni successivi, si verificherà un ulteriore allentamento, ha detto Taweesilp Visanuyothin, portavoce del Centre for Covid-19 Situation Administration (CCSA).

Il dottor Taweesilp ha detto che la prima fase, in vigore da domenica, copre sei categorie di attività.

Esse includono i mercati freschi, delle pulci, galleggianti e comunitari, così come le strade pedonali e le bancarelle dei venditori ambulanti di cibo, bevande, dessert e gelaterie al di fuori dei grandi magazzini.

Saranno inoltre autorizzati a riaprire i negozi al dettaglio e all’ingrosso, come supermercati, minimarket, negozi comunitari e negozi di prodotti informatici o di telecomunicazione.

Tra le altre attività che possono ripartire ci sono le attività ricreative e sportive, le attività nei parchi come le passeggiate, il tai chi, gli sport non di squadra e non competitivi come il tennis, il tiro a segno, il tiro con l’arco, il ciclismo e il golf nei campi e nei driving range.

La fase 2 inizierà da domenica

Il dottor Taweesilp ha detto che durante lo svolgimento delle attività, gli operatori devono attuare le misure di prevenzione delle malattie, come la pulizia, l’uso di maschere facciali per tutti, il distanziamento e l’igienizzazione delle mani.

Le fasi seguenti si valuteranno in 14 giorni

Se i nuovi casi di Covid-19 inizieranno a crescere, l’allentamento sarà revocato, ha detto il dottor Taweesilp. Il motivo del periodo di 14 giorni è perché rappresenta il periodo di incubazione del coronavirus, ha affermato.

“Nei prossimi 14 giorni, monitoreremo e valuteremo costantemente. Se il numero di nuovi casi rimane basso a questo ritmo, significa che il pubblico ha collaborato bene. E il rilassamento si applicherà anche ad altre attività. Ma se il numero di pazienti sale a due o tre cifre, il rilassamento dovrà essere rivisto”, ha detto il portavoce.

Thosaporn Sirisumphand, segretario generale del Consiglio nazionale per lo sviluppo economico e sociale e consigliere del CCSA, ha detto che un basso numero di nuove infezioni nei prossimi 14 giorni potrebbe fornire la base per la seconda e terza fase di rilassamento che si applicherà ai centri commerciali o ai grandi magazzini.

Ha detto che le attività di massa, compresi i concerti, le partite di calcio e gli eventi di pugilato, potranno essere riaperti nella fase finale.

Kalin Sarasin, presidente della Camera di Commercio Thailandese e consigliere della CCSA, ha detto che i negozi di alimentari che possono riaprire nella prima fase devono essere piccoli, di dimensioni equivalenti a non più di un doppio locale. I negozi dotati di condizionatori d’aria dovranno installare l’aspirazione dell’aria.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!