La Thailandia difficilmente abolirà la leva militare

Il vice primo ministro thailandese Prawit Wongsuwon dice che la leva militare non sarà eliminata in tempi brevi, dato che non ci sono abbastanza volontari che si iscrivono per il servizio. Prawit ha detto ai giornalisti che l’arruolamento è destinato ad evitare carenze di risorse umane, ma ha ammesso che i militari reclutati ad estrazione rappresentano una piccola percentuale di tutte le reclute, che sembra contraddire se stesso.

“Se la leva è abolita e succede qualcosa di spiacevole alla Thailandia, non ci saranno abbastanza soldati. Chi ne sarebbe responsabile allora?”.

Anche se il governo ponesse fine al reclutamento, i legislatori dovrebbero modificare una serie di leggi.

“Anche l’opinione pubblica dovrebbe essere presa in considerazione se la leva militare fosse abolita”.

“Dovrebbe essere messo in atto un nuovo metodo di reclutamento, perché il sistema attuale è in vigore da decenni”.

Con una popolazione di 67 milioni di abitanti, la Thailandia ha un esercito di circa 350.000 persone. Ha oltre 1700 generali e ammiragli, più del numero totale di navi da guerra, carri armati e aerei thailandesi, secondo il Bangkok Post. Più di 300 generali lavorano nella capitale, e gli ufficiali superiori hanno assistenti e militari di leva che agiscono come loro servitori e fanno tutto il lavoro domestico.

Nessun generale o ammiraglio è stato coinvolto in un conflitto dai disordini al confine tra Thailandia e Laos nel 1988.

Paragonata agli Stati Uniti, con una popolazione di 360 milioni di persone e una forza militare in servizio attivo di 1.281.000, ha circa 900 generali e ammiragli messi insieme.

Le critiche al sistema attuale

C’è la sensazione diffusa che gli innumerevoli generali e ammiragli thailandesi abbiano solo tre obiettivi: allinearsi con i politici del giusto partito politico, assicurarsi di ottenere i migliori incarichi, e arricchirsi e condividere il proprio bottino con i propri subordinati per assicurare la lealtà, secondo un editoriale del Bangkok Post.

Altri critici sostengono che le forze armate thailandesi svolgono solo due funzioni: salvaguardare la classe dirigente dalle sfide dei movimenti per espandere la democrazia e arricchire se stessi e i loro amici e sostenitori con un trattamento privilegiato in molti aspetti della vita thailandese.

Gli stessi critici suggeriscono che la Thailandia sarebbe meglio difesa da un corpo ben addestrato di soldati professionisti piuttosto che da un “equipaggio eterogeneo” di giovani e riluttanti militari estratti a sorte, molti dei quali trascorrono la maggior parte del loro tempo come domestici dell’élite militare.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!

Summary
La Thailandia difficilmente abolirà la leva militare
Article Name
La Thailandia difficilmente abolirà la leva militare
Description
Il vice primo ministro thailandese Prawit Wongsuwon dice che la leva militare non sarà eliminata in tempi brevi, dato che non ci sono abbastanza volontari.
Author
Publisher Name
thailandite.com
Publisher Logo