Phuket. Foto di Matteo Menegaldo
Phuket. Foto di Matteo Menegaldo

11.

Ci troviamo di fronte all’isola più grande di tutta la Thailandia. Più precisamente, siamo nel sud del paese, lungo la costa malese, e ci stiamo affacciando dalla splendida finestra del mare delle Andamane. L’isola di Phuket, collegata alla terraferma da un ponte stradale sito nella sua parte più settentrionale, è entrata a far parte dell’Olimpo delle mete preferite dai viaggiatori – per quanto riguarda il continente asiatico – a partire dagli anni ’80.

Da quel momento in poi milioni di persone hanno solcato il mare attorno all’isola e poggiato i piedi sulla sabbia delle sue spiagge. Allo stesso tempo, miliardi di baht hanno ingrassato le casse dell’isola e quelle dell’intera provincia, dando luogo a numerosi cambiamenti nella zona scaturendo infine nel grande sviluppo che caratterizza oggi una delle isole più affollate della Thailandia. Denominata “la perla del sud”, Phuket presenta numerose attività commerciali legate al turismo, quali ristoranti, bar, centri massaggi o resort. Questi ultimi spaziano da sistemazioni di lusso a grandi Hotel di proprietà di multinazionali, passando per soluzioni ben più caratteristiche.

Le spiagge della costa ovest sono le più sviluppate, e sono anche quelle più occidentalizzate. Per questo motivo sono adatte a viaggiatori che cercano un luogo non troppo distate dal loro solito mondo, seppur situato in un paradiso esotico. Patong Beach, Kata Beach, Karon Beach, Kamala Beach e Surin Beach sono le più famose e rappresentative della costa occidentale. L’isola è principalmente adatta a chi non ha problemi di budget. Per chi avesse invece risorse più limitate, le soluzioni ci sono ma vanno ricercate con più attenzione. Molte catene di multinazionali del cibo sono approdate sull’isola negli ultimi anni – Starbucks e KFC, ad esempio, ma anche Pizza Hut –, e in alcune zone hanno sostituito locali che servivano pesce del posto, che sono comunque ancora presenti sulla costa.

Indietro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.