Thailandia vince il concorso delle sculture di neve

La squadra thailandese ha vinto per il terzo anno consecutivo il titolo di campione internazionale di scultura della neve di Sapporo con l’esposizione di una scultura raffigurante delle tartarughe marine in mano umana.

I veterani scultori del ghiaccio Kusol Bunkobsongserm, Amnoaysak Srisuk e Kritsana Wongtes hanno creato la scultura di tre metri cubi “Future in our hand” con il tema del turismo responsabile al 47° concorso internazionale di sculture di neve di Sapporo al parco Odori sull’isola di Hokkaido.

“Ogni giorno c’è un sacco di spazzatura da parte nostra che finisce per lo più in mare”. Le tartarughe sono uno degli animali marini che ne soffrono maggiormente, come si vede nei notiziari. Vogliamo quindi cogliere l’occasione per ricordare ancora una volta a tutti questo problema globale”, ha detto Kusol, il team leader.

Dal polistirolo alle sculture di neve

I tre scultori thailandesi sono buoni amici. Il signor Kusol, 55 anni, lavora allo Shangri-La Hotel. Il signor Amnoaysak, 56 anni, lavora al Grand Hyatt Erawan Hotel e il signor Kritsana, 49 anni, è uno scultore indipendente. Si sono esercitati con il polistirolo in una Thailandia senza neve per circa cinque mesi prima del concorso.

Undici squadre hanno partecipato all’evento, dal lunedì al venerdì, provenienti da Australia, Finlandia, Indonesia, Lituania, Macao, Mongolia, Polonia, Singapore, Thailandia e Stati Uniti (2).

Seksan Sripraipan, direttore dell’Autorità per il Turismo della Thailandia con sede a Tokyo, ha detto che la scultura di neve della Thailandia riflette l’impatto che l’uomo ha sull’ambiente e ha anche sottolineato le bellissime attrazioni marine della Thailandia.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!