Thailandia in stato di emergenza

Il primo ministro thailandese Prayuth Chan-o-cha ha detto oggi in conferenza stampa che la Thailandia sarà sotto decreto d’emergenza da questo giovedì (26 marzo) fino alla fine di aprile per affrontare l’epidemia di coronavirus Covid-19 nel Regno.

Il decreto prevede che il PM avrà il potere esecutivo di dichiarare ulteriori misure per contenere il virus, tra cui l’attribuzione di ulteriori poteri ai funzionari e la creazione di punti di controllo per ridurre i movimenti della gente.

Il decreto-legge d’emergenza del 2005 conferisce al governo il potere di emanare queste misure.

Lo stato d-emergenza in Thailandia – cosa prevede

Prayut dice che alcuni provvedimenti saranno obbligatori, mentre altri saranno “richieste”. Sarà costituito un comitato speciale per attuare la politica e le procedure per i vari provvedimenti. Non ha indicato come verrà scelto questo comitato.

Ha esortato le persone a non tornare nelle loro province d’origine e ha detto che ci saranno punti di controllo e misure di quarantena adottate lungo il percorso per coloro che lo faranno. I governatori provinciali hanno piena autorità e stanno cooperando per mettere in quarantena coloro che cercano di tornare. Chi viola la quarantena o l’autoisolamento sarà multato fino a 20.000 baht.

Il decreto d’emergenza conferisce vari poteri, tra cui la potenziale restrizione dei viaggi domestici, la censura dei media, il coprifuoco, il sequestro o la chiusura di un edificio, tra le altre cose.

Nessuna di queste misure è stata ufficialmente annunciata e non lo sarà fino a questo giovedì. Le voci di un coprifuoco in atto già questa sera sono false.

Il premier ha anche detto che i social media saranno “monitorati molto attentamente” durante il periodo del decreto di emergenza. Coloro che condividono notizie false o fanno affermazioni di insabbiamenti o cospirazioni “saranno perseguiti a norma di legge”.

La Thailandia ha riportato 3 morti e 106 nuovi casi di coronavirus oggi. Il paese ha ora 827 casi e quattro decessi dall’inizio dell’epidemia.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!