Trasmissione di coronavirus confermata in Thailandia

La Thailandia ha visto il suo primo caso di trasmissione da uomo a uomo del nuovo coronavirus all’interno del paese, ha dichiarato oggi un alto funzionario della sanità pubblica.

Il paziente è un tassista thailandese, Tanarak Pipat, secondo il vice direttore generale del Dipartimento per il controllo delle malattie.

“La persona thailandese che è stata infettata non ha precedenti di viaggi in Cina ed è probabile che sia stata infettata da un viaggiatore malato proveniente dalla Cina“, ha detto il dottor Tanarak.

I casi precedenti in Thailandia sono stati tutti di turisti cinesi o thailandesi che hanno visitato la Cina, dove il virus ha avuto origine.

Il tassista è stato uno dei cinque nuovi casi confermati di infezione annunciati oggi. Gli altri sono cittadini cinesi.

Ciò ha portato a 19 il numero di infezioni confermate in Thailandia.

Il dottor Sopon Iamsirithavorn, direttore del Bureau of General Communicable Diseases, ha detto ai giornalisti venerdì mattina che due tassisti che avevano trasportato dei turisti cinesi si sono ammalati e hanno chiesto di essere curati due giorni fa.

I turisti erano arrivati in Thailandia prima che il governo cinese sospendesse i viaggi in uscita dei suoi cittadini, ha spiegato.

La trasmissione del virus da uomo a uomo è stata confermata anche in altri paesi – tra cui Germania, Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti, ha detto il dottor Sopon.

 

Ricorda di seguire la nostra pagina Facebook e Instagram, per rimanere sempre aggiornato su nuove guide e notizie sulla Thailandia!