Passport control.
Passport control.

11.

La prima cosa da sapere quando si organizza un viaggio in Thailandia è come comportarsi con i Visti di entrata e i valichi di frontiera. Purtroppo le norme vigenti non sono molto chiare, cambiano frequentemente e vengono applicate in maniera diversa e a volte arbitraria dai vari uffici e funzionari. Per evitare spiacevoli sorprese o anche multe salate, sarà bene dunque attenersi alle regole generali e guardarsi bene da chi vi suggerisce uno strappo alla regola o una qualsiasi scorciatoia. Non è raro infatti che i turisti siano presi alla sprovvista da qualche “gentile” autista di tuk tuk che conosce un ufficio dove il Visto viene rilasciato immediatamente senza bisogno di fare la fila alla dogana, o da qualche funzionario che aggiunge una tassa extra ai costi regolari. Per evitare di incappare in tali scorrettezze, l’ideale è conoscere tutti i dettagli e munirsi in anticipo dei Visti e dei documenti necessari.

Ecco una piccola guida per orientarvi al meglio, ma ricordate che i siti ufficiali delle Ambasciate e dei Consolati sono sempre le fonti più affidabili.

Visti d’entrata

Per entrare in Thailandia esistono diversi tipi di Visto d’ingresso, che differiscono tra loro in base al paese d’origine, allo scopo della visita e al tempo di permanenza. I vari tipi di Visto possono essere richiesti presso un ufficio apposito (Uffici Immigrazione, Ambasciate, Consolati) o all’arrivo presso un valico di frontiera. I documenti base necessari al rilascio di un Visto sono il passaporto (con validità residua di almeno 6 mesi), modulistica apposita per alcuni tipi di Visto (scaricabile online e spesso con richiesta di fototessere allegate), e biglietto aereo. Non è raro che presso un qualsiasi valico di frontiera o un posto di blocco vi venga richiesto di fornire non solo i documenti di viaggio, ma anche i biglietti che testimoniano la vostra uscita dal paese prima della scadenza del Visto che avete richiesto verso un’altra destinazione, o anche la prova di avere le risorse economiche adeguate alla permanenza nel paese.

Elenchiamo di seguito i diversi tipi di Visto che potranno servirvi per l’ingresso in Thailandia:

Indietro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.